Concorso Inps 2017: requisiti di accesso
di Teresa Barone

Concorso Inps 2017: requisiti di accesso

venerdì 21 luglio 2017
Alcune anticipazioni sul bando di concorso promosso dall’Inps per assumere funzionari: competenze informatiche in primo piano.

Il bando di concorso promosso dall'Inps per assumere nuovi funzionari dovrebbe essere pubblicato tra poche settimane, un'opportunità creata dall'Istituto per favorire il ricambio generazionale e incentivare l'ingresso di nuove risorse.

=> Nuovo sito Inps: servizi e novità

Ammontano a 900 le assunzioni previste, una parte delle quali saranno attivate attingendo dalle graduatorie esistenti e relative ai concorsi passati, mentre circa 600 posti saranno creati proprio attraverso il nuovo bando.

Per quanto riguarda i requisiti richiesti per accedere al concorso, è probabile che sia necessario aver conseguito la laurea magistrale in economia, ingegneria gestionale o giurisprudenza oltre ad aver portato a termine un dottorato (requisito probabilmente preferenziale).

I candidati dovranno possedere una buona conoscenza della lingua inglese e dimostrare di avere competenze informatiche di base, indispensabili per portare avanti il processo di innovazione e trasformazione digitale che caratterizza tutti gli enti della Pubblica Amministrazione.

Il concorso, che potrebbe essere preceduto da alcune prove preselettive qualora le domande siano molto numerose, prevede per i candidati che supereranno gli scritti collocandosi ai primi posti della graduatoria la possibilità di accedere a un tirocinio formativo di 6 mesi prima di sostenere il colloquio orale.

Per il momento si attende la pubblicazione del bando nella Gazzetta Ufficiale, probabilmente alla fine dell'estate.

Fonte immagine: Shutterstock

Se vuoi aggiornamenti su Concorso Inps 2017: requisiti di accesso inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


Mi chiedo come mai tale bando non contempli la laurea in Scienze delle Pubbliche Amministrazioni, di solito ritenuta equipollente a quella di giurisprudenza agli effetti dell'ammissione a tutti i concorsi per le amministrazioni governative. Mi chiedo, altresì, se chi non ha avuto la fortuna di espletare un dottorato di ricerca possa essere ammesso a partecipare al suddetto tirocinio di 6 mesi, o se questo requisito possa rivelarsi discriminatorio. Aspetterò il bando e ne trarrò le mie deduzioni.
scritto da Eloisa Spampinato - domenica 23 luglio 2017 alle ore 21.53
chiederei l' inclusione della laurea triennale ingegnerie gestionale
scritto da mariangela - giovedì 3 agosto 2017 alle ore 10.23

Inserisci il tuo commento

Nome (obbligatorio):
Email (obbligatorio):
Sito:
 
Vuoi salvare questi dati?
Commento:
Codice di controllo: