Nuovo CAD: domicilio digitale più sicuro
di Teresa Barone

Nuovo CAD: domicilio digitale più sicuro

venerdì 1 dicembre 2017
Le disposizioni del Garante della Privacy per rendere più sicuro il domicilio digitale secondo il nuovo CAD.

Nel nuovo CAD, il Codice di Amministrazione Digitale, sarà necessario inserire maggiori tutele per gli utenti relativamente al domicilio digitale dei cittadini, vietando l'accesso indiscriminato ai dati e garantendo sicurezza per chi utilizza i servizi digitali della Pubblica Amministrazione.

=> Il domicilio digitale nel nuovo CAD

Lo richiede il Garante della Privacy, come sottolinea nella recente newsletter, puntualizzando sulla necessità di evitare l'accesso ai domicili digitali in modo incontrollato e di tutelare chi invia segnalazioni al difensore civico digitale.

Il domicilio digitale è un indirizzo di posta elettronica certificato che ogni cittadino può comunicare al Comune di Residenza, da usare per gestire i rapporti con gli enti pubblici e inserito nell'Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR).

«Nella bozza di decreto, ad esempio - sottolinea il Garante - si prevede che "chiunque" possa consultare gli elenchi dei "domicili digitali", tramite sito web e senza necessità di autenticazione. Secondo l'Autorità, invece, rendere pubblici tali elenchi, peraltro in formato aperto e senza specificare quali dati personali contengano, rischia di favorire l'invio di spam e di aumentare considerevolmente il rischio di furti di identità.»

=> Spid: come funziona l'identità digitale

Per quanto riguarda le segnalazioni, il Garante ribadisce la necessità di non diffondere online i dati di chi denuncia un problema al difensore civico, anche per non rischiare che il previsto obbligo di pubblicazione delle segnalazioni inviate dai cittadini rappresenti un deterrente all'esercizio di questo diritto, creando timori riguardo possibili ritorsioni.

Fonte immagine: Shutterstock

Se vuoi aggiornamenti su Nuovo CAD: domicilio digitale più sicuro inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


Nessun commento
scritto da Nicola - martedì 5 dicembre 2017 alle ore 21.29

Inserisci il tuo commento

Nome (obbligatorio):
Email (obbligatorio):
Sito:
 
Vuoi salvare questi dati?
Commento:
Codice di controllo: