Regole tecniche per il protocollo informatico
di Gianfederico Manchia

Regole tecniche per il protocollo informatico

giovedì 10 gennaio 2008
Come assicurarsi che i propri documenti elettronici siano conformi al protocollo informatico? Ecco il modo corretto per comporli e trasmetterli

Si perviene quindi alla segnatura del documento, che deve obbligatoriamente contenere l'identificazione della registrazione di protocollo in uscita, effettuata dal sistema di protocollo informatico della AOO mittente, e le informazioni che consentono di interpretare correttamente l'organizzazione ed il contenuto del messaggio dal punto di vista amministrativo. Uno dei vettori principali per lo scambio di documenti elettronici è l'email. Vediamo come avviene lo scambio di messaggi protocollati tra due AOO:

  • Il sistema informatico mittente prepara un messaggio di posta elettronica, che includerà almeno un documento firmato digitalmente corrispondente al documento primario, ed effettua la verifica amministrativa sulle sottoscrizioni presenti nei documenti trasmessi. La protocollazione in uscita viene effettuata solo se tale verifica ha esito positivo.
  • Il messaggio viene protocollato in uscita ed in esso viene inclusa la segnatura informatica e spedito via email.
  • Il messaggio viene protocollato in ingresso dal sistema informatico ricevente. La registrazione viene effettuata utilizzando le informazioni provenienti dalla AOO mittente contenute nella segnatura informatica.
  • Qualora richiesto dalla AOO mittente, il sistema informatico ricevente crea e invia un messaggio di conferma di ricezione. Nel caso di anomalie, invece, viene inviato un messaggio di segnalazione al sistema mittente.

La segnatura e i formati di codifica

Un messaggio può inoltre contenere riferimenti a documenti esterni anche cartacei. Il formato di codifica dei messaggi è quello MIME mentre quello di trasmissione è l'SMTP. Il MIME permette di aggregare comodamente le varie parti del messaggio mediante una nomenclatura univoca delle varie parti del chiamate body part. In sostanza il messaggio tra documento primario, allegati e segnatura è costituito da numerose body part ciascuna con un nome differente in modo da poter essere univocamente identificata nel messaggio.

Come esempio, esaminiamo in dettaglio la segnatura: la body part ha nome Segnatura.xml ed è come si evince un documento XML che deve essere rispondente ad uno specifico DTD che è allegato alle regole tecniche. Ecco uno stralcio del DTD che codifica la Segnatura:

<!ELEMENT Segnatura (Intestazione, Riferimenti?, Descrizione)>
<!ATTLIST Segnatura>
versione NMTOKEN #FIXED "%dataPubblicazione;"
xml:lang NMTOKEN #FIXED "it"

Pagine: 1 | 2 | 3

Se vuoi aggiornamenti su Regole tecniche per il protocollo informatico inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:



nessun commento da visualizzare..


Inserisci il tuo commento

Nome (obbligatorio):
Email (obbligatorio):
Sito:
 
Vuoi salvare questi dati?
Commento:
Codice di controllo: