Garante Privacy: obbligo segnalazione abusi per le TLC
di Teresa Barone

Garante Privacy: obbligo segnalazione abusi per le TLC

lunedì 29 aprile 2013
Le nuove regole dell’Autorità per la Privacy destinate alle società TLC e agli Internet Provider: obbligo di segnalare abusi entro 24 ore.

Per le società di telecomunicazioni e gli Internet provider scatta l’obbligo di segnalare gli abusi in materia di violazione della privacy subiti dagli utenti, comprese le azioni illegali compiute sui propri database.

=> Scopri la guida del Garante per la privacy su mobile

Si parla, precisamente, di contromisure che le TCL e gli Internet provider devono prendere nel caso in cui si verifichino i "data breach”, sancite dal Garante della Privacy e regolamentate con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.

In seguito alla violazione dei dati sensibili causata da attacchi informatici o altri tipi di eventi avversi, quindi, le società devono comunicare quanto avvenuto entro 24 ore all’autorità per la privacy fornendo tutte le informazioni necessarie per valutare la gravità della violazione.

=> Scopri le regole del Garante per proteggere i dati online sulla salute dei cittadini

Sul sito del Garante è presente un modello di comunicazione che le TLC e Isp possono utilizzare per rendicontare gli abusi: in caso di mancata comunicazione, o anche nel caso in cui i dati siano fati pervenire oltre i limiti stabiliti, sono previste sanzioni amministrative da 25mila a 150mila euro.

=> Leggi la guida del Garante della Privacy sul Cloud Computing nella PA

La nuova normativa stabilisce anche l’obbligo di comunicare direttamente agli utenti l’eventuale violazione subita, ma solo nei casi ritenuti più gravi.

Se vuoi aggiornamenti su Garante Privacy: obbligo segnalazione abusi per le TLC inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:



nessun commento da visualizzare..


Inserisci il tuo commento

Nome (obbligatorio):
Email (obbligatorio):
Sito:
 
Vuoi salvare questi dati?
Commento:
Codice di controllo: